Stage di Musical con Giò Di Tonno

Incontro (e confronto) con Giò Di Tonno.

Viaggio nel mondo del “canto” e del “movimento scenico” tra didattica ed esperienza.

Lezioni di tecnica ed interpretazione.

L’incontro, aperto a tutti, si prefigge di toccare a 360 gradi tutti gli aspetti fondamentali del canto, dalle più semplici curiosità alla vera e propria formazione in ambito moderno, con una particolare attenzione verso il canto nel “teatro musicale” (o recitar cantando che dir si voglia…).

Gli argomenti e le materie trattate saranno molteplici:

  • respirazione
  • emissione
  • articolazione
  • dizione
  • improvvisazione
  • presenza scenica
  • movimento scenico
  • studio del testo
  • training e rilassamento
  • interpretazione
  • tecniche microfoniche
  • tecniche di registrazione (live e studio)
  • … e molto altro

Questa è un’importante possibilità per i ragazzi, e non solo, di incontrarsi e di confrontarsi “cantando”.

BIOGRAFIA

“Gio’ Di Tonno” all’anagrafe Giovanni, nasce a Pescara il 5 agosto del 1973. Da bambino inizia a studiare pianoforte e durante l’adolescenza inizia a formarsi la sua filosofia di cantautore, un poeta che racconta le emozioni del mondo che lo circonda sotto forma di canzone.

Sviluppa una propria personalità musicale che nel 1993 – Giò Di Tonno ha solo 20 anni – gli permette di mettersi in luce a Sanremo Giovani, dove partecipa con il brano “La voce degli ubriachi”. Il pezzo gli consente l’accesso al Festival di Sanremo dell’anno seguente: presenta la canzone “Senti uomo”, entra in finale e si classifica decima. Tra i discografici che lo notano è Franco Bixio (Cinevox Record) che lo legherà a sé. Qui inizia il viaggio di Giò Di Tonno nella musica professionistica.

Partecipa al Festival sanremese anche nel 1995; la sua canzone “Padre e padrone” non raggiunge la finale ma riscuote discrete consensi da parte di tutti, critica e pubblico. Esce subito dopo il suo primo album “Giò Di Tonno”. Per due anni, fino 1997 appare in vari programmi tv tra cui il Maurizio Costanzo Show, Domenica in, In famiglia e Tappeto volante.

Inizia a cantare dal vivo, in molte tournèe in Italia e anche all’estero, seguendo e accompagnando anche grossi nomi della musica leggera. Nel frattempo Giovanni coltiva parallelamente anche un’altra vita musicale, che lo vede ancora impegnato nella musica classica, soprattutto nel ruolo di direttore artistico del primo “Laboratorio per cantautori”, una struttura (unica in Italia) che conta nel qualificato corpo docente, tra gli altri, Franco Fasano, Max Gazzè, Franco Bixio, Matteo Di Franco.

Per due anni, dal 2002 sino al 2004 Giò Di Tonno interpreta il protagonista Quasimodo nella versione italiana del fortunato musical di Riccardo Cocciante “Notre Dame de Paris”. Nel 2005 presta poi la sua voce per interpretare due canzoni presenti nella colonna colonna sonora italiana di “Chiken Little – Amici per le penne”, cartone animato Disney. Nell’unica data italiana di una delle regine del soul mondiale, Dionne Warwick, il 25 marzo 2006 a Vicenza, Di Tonno apre il suo concerto.

Sempre nel mese di dicembre 2006 riceve il prestigioso Premio “Dante Alighieri”.

Nell’aprile 2007 partecipa alle riprese della terza serie della fiction televisiva “Un caso di coscienza” (regia di Luigi Perelli) in cui Giovanni è protagonista  insieme a Sebastiano Somma – di un episodio in cui interpreta il cantante Danko. Per la puntata incide un brano della colonna sonora scritto da Maurizio Solieri, chitarrista storico di Vasco Rossi. La fiction viene poi trasmessa su Rai Uno nel mese di settembre 2007.

Nel 2007 interpreta i due personaggi Dottor Jekyll e Mr. Hyde nel musical “Jekyll & Hyde” prodotto dal Teatro Stabile D’Abruzzo e da Teatromusica Mamò. Canta inoltre nella fiaba musicale “L’orco” di Giorgio Bernabò, spettacolo che vede la partecipazione di Antonella Ruggiero e Patrizia Laquidara.

In coppia con la cantante argentina Lola Ponce partecipa al Festival di Sanremo 2008: la coppia vince presentando il brano “Colpo di fulmine”, scritto da Gianna Nannini.

Richiesta informazioni Stage

Commenta l'articolo
Condividi

Leave a Reply

Accedi o Registrati tramite facebook

Your email address will not be published.